Practically Australian!


Dopo essermi appropriata dell’espressione, nonchè stile di vita “no worries”, e aver utilizzato senza troppe remore l’apellativo “mate” (compagno) per rivolgermi al prossimo (sia esso donna, uomo o bambino), la settimana scorsa ho compiuto un ulteriore passo verso “l’australianizzazione”: ho comprato un barattolino di Vegemite!!!

Ma come, cos’è il Vegemite??? Secondo wikipedia, ne vengono prodotti ben 22 milioni di vasetti l’anno! Comunque sappiate che la vostra ignoranza è più che scusata, dato che solo il 2% di essi esce dall’Australia.

Ma non preoccupatevi, ora vi istruisco io: Il/la Vegemite è un estratto di lievito, che si presenta sotto forma di crema spalmabile molto salata. E’ ricchissimo di vitamina B e, con una bassissima percentuale di grassi, costituisce l’icona della colazione dell’australiano medio. Un simbolo nazionale, non c’è casa in Australia in cui manchi il famoso prodotto della Kraft dal coperchio giallo; lo trovi addirittura nella colazione degli alberghi!

La cosa divertente è che, per quanto sia amato dagli australiani, tanto risulta disgustoso alle papille gustative di noi europei, abituati come siamo ad una colazione ricca di zuccheri. Il fatto è che, a guardarlo, sembra una specie di marmellata, per cui uno si aspetta un sapore dolce mentre, come ho detto, è una cosa salatissima. L’odore, poi, è abbastanza nauseante.

La prima volta in cui mi ci sono imbattuta, non ho avuto una reazione particolarmente positiva.

Poi però, durante la mia permanenza a Mornington, ho avuto modo di osservare i figli della ragazza che mi ospitava. Il bimbo di 6 mesi si dava il latte da solo col biberon, e la bimba di neanche due anni cadeva in terra, si sbucciava il ginocchio, e si rialzava senza una lacrima, come se nulla fosse accaduto.

Impressionata da tanta determinazione infantile, non ho potuto fare a meno di domandare:

“Ma cosa gli date a sti bambini per farli venir su così?”

Immediata la risposta:

“Vegemite!”

E i miei occhi sono immediatamente corsi al bimbo di sei mesi che si ciucciava un involtino di pan carrè e vegemite.

Devo provarlo anch’io! E così, ho costretto le mie papille gustative ad abituarsi a quel sapore anomalo..e fu così che ora anch’io ho il mio bel barattolino di estratto di lievito nel frigo che, se mischiato col Philadelphia, non solo non è male, ma è addirittura buono!

Alla prossima!

VegeMad!

Annunci

5 risposte a “Practically Australian!

  1. Prima o poi prendo coraggio e lo assaggio! Aspettavo di sentire anche solo una persona che mi dicesse : ” dai non è un granché, ma alla fine è commestibile”… fino ad oggi non l’avevo trovata… ahahah

    • tosta il pane, mettici sopra un bel po’ di philadelphia, e poi un goccino di vegemite sopra! A poco apoco puoi ridurre le dosi di formaggio e aumentare quelle dell’estratto di lievito!

  2. mmmm…portane un barattolo quando torni, così potrò provare l’ebrezza della vegemite anche io;-)

  3. a me no che sono intollerante al lievito..ma magari questo è anallergico!

  4. A prima vista, dato il colore che ricorda la Nutella, si e’ tentati di utilizzarne un bel cucchiaio…. 🙂 ma attenzione, il segreto e’ nella quantita’! Non piu’ della punta di un coltello spalmato su una fetta di pane possibilmente tostato e imburrato. Una volta abituati al gusto particolare e’ difficile rinunciarvi…..
    Parola di italiana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...